Share |

Il Santo del giorno

 

Marzo 2021

1 Gennaio

Nome: MADRE

MADRE DI DIO

 

“O Dio, che nella verginità feconda di Maria hai donato agli uomini i beni della salvezza eterna, fa’ che sperimentiamo la sua intercessione, poichè per mezzo di lei abbiamo ricevuto l’autore della vita, Cristo tuo Figlio”.
Otto giorni dopo Natale celebriamo la festa di “Maria”; una creatura umana diventata la “madre di Dio”. Le letture della Messa mettono l’accento sul “figlio di Maria” e sul “Nome del Signore”. Il testo di San Paolo sottolinea l’opera di salvezza compiuta da Cristo, nella quale è presente la figura di Maria, grazie alla quale il Figlio di Dio ha potuto venire nel mondo come vero uomo (2 lettura). Il Vangelo di Luca termina con l’imposizione del nome di Gesù, mentre Maria partecipa in silenzio al mistero di questo suo figlio nato da Dio. L’attenzione al “Figlio” non diminuisce il ruolo della Madre. Maria è sempre in totale rapporto con Cristo; onorando lei glorifichiamo il Figlio. Il titolo di “Madre di Dio” sottolinea la missione di Maria nella storia della salvezza, perché Maria non ha ricevuto il dono di Dio per sè sola, ma per portare il Figlio nel mondo.
Il nome “Gesù”, che significa “Dio salva”, ci introduce in pieno nel mistero di Cristo: dall’incarnazione alla nascita, dalla circoncisione alla morte-risurrezione, Gesù è il salvatore, dono di pace per tutti gli uomini; nel suo nome siamo salvati (cfr At 2,21). Maria dona Gesù oggi al popolo di Dio come un tempo l’ha donato ai pastori e ai Magi. Maria ha trasmesso la vita al Figlio di Dio e ora continua a donare agli uomini la vita divina. Per questo viene considerata madre di ogni uomo che nasce alla vita e insieme viene invocata come “Madre della Chiesa” (cfr LG 53,60-65). Con i cristiani d’Oriente, anche noi onoriamo Maria sempre vergine, solennemente proclamata santissima Madre di Dio dal Concilio di Efeso (anno 431). All’inizio dell’anno civile (dal 1967), si celebra in tutto il mondo “la giornata della pace”. La pace in senso biblico, è il dono messianico per eccellenza, è la salvezza portata da Gesù. Nel grembo di Maria è nata la pace anche la pace da realizzare sul piano sociale e politico è un valore umano che affonda le sue radici nel mistero di Cristo (LG 9). Ogni lavoro per la pace, ispirato dalla carità che non tramonta, produrrà i suoi frutti. “La pace sarà l’ultima parola della Storia” (Giovanni Paolo II).