Share |

Il Santo del giorno

 

Gennaio 2022
LU MA ME GIO VE SA DO
      12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

2 Novembre

Nome: DEFUNTI

COMMEMORAZIONE
DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI

 

La commemorazione dei fedeli defunti al 2 novembre ebbe origine nel sec. X nel monastero benedettino di Cluny. Papa Benedetto XV concesse a ogni sacerdote la facoltà di celebrare “tre messe” in questo giorno. La Chiesa prega che i suoi figli, incorporati per il battesimo a Cristo morto e risorto, passino con lui dalla morte alla vita e, debitamente purificati nell’anima, vengano accolti con i santi e gli eletti nel cielo, mentre il corpo aspetta la beata speranza della venuta di Cristo e la risurrezione dei morti” (Dal rito delle esequie). Al pensiero della morte è molto difficile abituarsi. Eppure essa è la compagna di tutta la nostra esistenza. La morte è per l’uomo un mistero profondo, un mistero che anche i non credenti circondano di rispetto. Essere cristiani cambia qualcosa nel modo di considerare la morte: non è il risultato di un gioco tragico da affrontare con freddezza; è pure la volontà amorosa del Padre, che ci aspetta al di là della soglia a braccia aperte. La celebrazione eucaristica che l’accompagna è il ricordo della morte di Gesù in croce e garanzia di risurrezione.
La morte del cristiano non è un punto separato dal resto della vita. La vita terrena è preparazione a quella celeste. Con la morte l’uomo si trova di fronte a tutto ciò che costituisce l’oggetto delle sue aspirazioni più profonde: si troverà di fronte a Cristo e sarà la scelta definitiva. L’uomo che sceglie di porsi contro Cristo, sarà tormentato in eterno dal ricordo di quello stesso amore che ha rifiutato; l’uomo che si decide per Cristo troverà in quell’amore la gioia piena e definitiva.
Possiamo fare qualcosa per i defunti? Essi appartengono tutti alla nostra comunità, sia quelli che sono morti nell’abbraccio di Dio, come coloro dei quali solo il Signore ha conosciuto la fede. La preghiera per i defunti è una tradizione della Chiesa. In ogni persona infatti, può sussistere qualcosa da purificare. Quanto tempo durerà la purificazione (= purgatorio)? Non siamo in grado di determinare né tempo né luogo né il modo. Ma, c’è un tempo durante il quale noi possiamo aiutare con la preghiera, il suffragio, le Messe e le opere di bene, sia amici che parenti defunti.