Share |

Il Santo del giorno

 

Luglio 2022

9 Maggio

Nome: NICCOLO'

Beato NICCOLO’ ALBERGATI
Vescovo († 1443)

 

Uno dei più simpatici Papi del 400 fu Niccolò V, il Papa umanista e amico di artisti, che volle a Roma il frate pittore Beato Angelico. Prima di essere Papa, nel cerchio degli umanisti, egli era noto col nome di “Maestro Tommaso”. Tommaso Parentuccelli, figlio di un medico di Sarzana, dicevo di se stesso: “Un povero chierico, che suonava le campane, è diventato Papa!”. Ma era un chierico eruditissimo: fu eletto Papa, col nome di Niccolo’ V. Questo nome egli lo prese in onore e per devozione del Vescovo di Bologna, il quale l’aveva amorevolmente educato e poi tenuto come suo segretario. E quando nel 1427, la cattedra episcopale si rese vacante, Niccolo’ Albergati fu chiamato a ricoprirla. La sua grande dottrina e la sua profonda pietà gli valsero la fiducia prima di Papa Martino V, che lo creò Cardinale di Santa Croce di Gerusalemme, poi di Papa Eugenio IV, che ebbe per lui un’amicizia con tutti i caratteri della venerazione. Sempre fedele alla Regola certosina, egli conduceva una vita di severa astinenza e di serena povertà. Per questo il Papa lo volle tenere costantemente al suo fianco.
Eugenio IV, in questi anni, dimorò a lungo a Firenze, nel “Laterano fiorentino”, com’era chiamato il governo di Santa Maria Novella. Ma quando riprese la strada verso Roma, non permise che il Cardinale Albergati, per conto proprio, riprendesse quella verso Bologna. Giunto a Siena, l’Albergati ebbe una colica di reni, che sopportò con esemplare pazienza. La malattia si protrasse a lungo, dolorosissima e sempre accettata come prova, fino alla morte, avvenuta il 3 maggio 1443. Secondo la volontà dell’estinto, il suo corpo venne portato nella Certosa di Firenze, da un altro Niccolo’, l’Acciaiuoli. E furono i Certosini a tributargli il primo culto, con il titolo di Beato.